Shopping Cart

Your cart is empty

Continue Shopping

Cannabis, Canapa e Cannabidiolo (CBD), qual è la differenza?

Trovi confuso quando le persone menzionano Cannabis, Canapa, CBD e si chiedono di cosa stanno parlando? Qual è la differenza? Esploriamo la classificazione scientifica e gli usi nella cultura moderna di oggi.

Classificazione scientifica

Cannabis Sativa, Cannabis Indica, Cannabis Ruderalis sono tutte specie del genere Cannabis.

Cannabis Sativa L.

Classificato per la prima volta nel 1753 da Carlo Linneo (La L alla fine di Cannabis Sativa L.) era originariamente coltivato in Asia migliaia di anni fa .

Sativa è un aggettivo botanico latino che significa "cose che si coltivano".

Cannabis Indica

Producendo grandi quantità di tetraidrocannabinolo (THC), la sostanza che ti fa sballare come un aquilone, Cannabis Indica è stata nominata da Jean-Baptiste Lamarck nel 1785 in base alle sue descrizioni degli esemplari di piante raccolti in India.

Cannabis Ruderalis

Le descrizioni della Cannabis Ruderalis furono pubblicate per la prima volta nel 1924 dal botanico russo DE Janischewsky . Ruderalis, rūdera in latino significa macerie, grumo o pezzo di bronzo accartocciato, si riferisce alle specie di piante che per prime colonizzano la terra dopo un disturbo.

Riferimento culturale

Nel corso della storia, della cultura, della politica e del proibizionismo, l'umile pianta di Cannabis ha ricevuto alcuni nomi piuttosto strani ma anche familiari che sono spesso confusi e fraintesi. Qui, li raggruppiamo negli usi tipici più comuni e nei nomi associati in tutto il mondo.

Cannabis, Marijuana, Erbaccia, Ganja, Erba, Kaya, Charas, Hashish, Dagga, Gbana, Pantagruelion, Cannabis Medica, Cannabis Ricreativa, 大麻, 麻

Alcuni dei nomi utilizzati possono sembrare estranei e alieni, ma tutti i termini utilizzati per descrivere le piante di Cannabis Indica e Cannabis Sativa L. con un'alta percentuale di tetraidrocannabinolo (THC) un composto psicotropo per motivi medici o ricreativi.

Canapa, Hennep, Chanvre,

Fibra, pannolini, carta, abbigliamento, borse, scarpe, corda, sapone, shampoo, lozioni, oli, canapa sono ovunque. Ma è tutto prodotto dalle piante di Cannabis Sativa L. coltivate per produrre basse quantità di THC (meno dello 0,2% del peso della pianta) per ragioni commerciali e ambientali.

Cannabidiolo (CBD),

Il cannabidiolo puro raffinato (CBD) è un fitocannabinoide non inebriante che è una polvere di cristallo a temperatura ambiente e si scioglie a 66 gradi Celsius, 151 gradi Fahrenheit. Viene spesso estratto da piante di Cannabis Sativa L. Canapa con naturalmente un'alta percentuale di CBD per motivi dietetici e di benessere.

Conosci altri riferimenti culturali o scientifici?

Ogni volta che qualcuno menziona queste parole nel contesto, sviluppiamo una nuova idea consapevole di ciò che significa. Quindi, se conosci altri significati vecchi o nuovi, faccelo sapere nei commenti qui sotto.

Nota: ripubblicato con il permesso di herb.company

Comments (0)

Leave a comment